fotografie · montagne

Con sci e ciaspole nella Valle dei Mocheni

Il 25 gennaio 2009 ho partecipato all’escursione “Con sci e ciaspole sulle nevi della Valle dei Mocheni”, organizzata dalla sottosezione CAI di Manerbio (BS) e guidata da Maria Teresa e Marco.

A presentazione dell’escursione, un estratto dal “Programma 2009” della sottosezione CAI di Manerbio:


    Alla scoperta della Valle dei Mòcheni, ovvero la parte superiore della valle del torrente Fersina, un affluente dell’Adige che nasce dal piccolo lago Erdemolo, che va dalla testata fino allo sbocco nell’ampia conca di Pergine Valsugana.

    Particolarità di questa valle è che gli abitanti sono, almeno in gran parte, di lontana origine tedesca e nella parte superiore della valle e nelle località del versante sinistro si è conservata fino ad oggi la parlata originaria, un arcaico dialetto tedesco detto dai trentini “il mochen”, da cui il nome Mòcheni.

    Mentre la parte inferiore della valle del Fersina ha carattere collinare e può essere considerata come il naturale proseguimento della Valsugana, la parte alta è invece caratterizzata da aspetti di media montagna con le cime che costituiscono la testata che arriva a 2.400 metri di quota.

    Lungo la valle vi sono diverse possibilità di compiere escursioni, sia in estate che in inverno, e sulla base delle condizioni della neve (quantità e stabilità del manto) sarà scelto l’itinerario.

La partenza è alle 6.30 da Manerbio; a Brescia Centro prendiamo l’autostrada A4, direzione Verona, solita “scorciatoia” Peschiera-Affi e poi nuovamente in autostrada, stavolta A22, verso il Brennero, con uscita a Trento Centro. Prendiamo la SS12 con direzione Bolzano che lasciamo poco dopo per la SS47 della Valsugana; a Pergine Valsugana prendiamo a sinistra per Valle dei Mocheni, fermandoci a Palù del Fersina dove lasciamo le auto (1.500m).

Il tempo è bello, anche se fa freschino; inforchiamo sci e ciaspole e seguiamo la mulattiera che, in un’ora e mezza, ci porta al lago Erdemolo (2.006m), coperto dalla neve.

Un pendio piuttosto ripido conduce, in circa un’ora, sulla cima del Pizzo Alto (2.213m), dove mangiamo scaldati dal sole.

Mentre gli sciatori si buttano a capofitto in un baratro 😯 , noi ciaspolisti scendiamo con calma, raggiungendo un colle dove si apre un vasto panorama, centrato sulle Dolomiti di Brenta.

La neve è altissima e soffice, e questo ci consente una divertentissima discesa di corsa, affondando e capitombolando in continuazione 😀 .

Le fotografie dell’escursione sono raccolte nel:

Annunci

3 thoughts on “Con sci e ciaspole nella Valle dei Mocheni

  1. Che belle foto, di luoghi che tra l’altro conosco abbastanza bene, ma non per questo mi stanco di guardali ancora 🙂
    l’inverno 2008/2009 lo ricordo bene, neve a vagonate a tutte le quote, e fino a primavera inoltrata. Quest’anno invece più ghiaccio che altro. Vabbé, aspettiamo l’estate
    ciao 🙂

  2. Mi piacerebbe passare qualche giorno nella valle dei
    Mocheni, ma non so dove alloggiare. Ho visto la tua bella relazione e le fotografie
    Voi dove avete dormite? Se mi dai qualche dritta te ne sarei grata.
    Ti saluto
    Margherita

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...