arte · fotografie · spunti & eventi · viaggi

Vienna del ‘900 a Basilea

Dal 26 settembre 2010 al 16 gennaio 2011 la Fondation Beyeler di Basilea ha proposto la mostra:

Quale migliore occasione per una visita di Basilea?

Il 15 ottobre siamo partiti il primo pomeriggio da Brescia diretti (A4) verso Milano, proseguendo (A8/A9) verso Chiasso, e quindi (A2) per Lugano, Traforo del S. Gottardo, Lucerna e Basilea, che raggiungiamo verso le 19:00, dirigendoci all’easyHotel Basel.

L’Hotel è sicuramente economico per gli standard svizzeri (circa 150€ per due notti in camera doppia), ma dire che le camere sono essenziali è alquanto riduttivo: poco spazio attorno al letto, nessun armadio ma tre striminziti appendini, bagno prefabbricato stile traghetto. Ma l’importante è esserci 😉

Per cena cerchiamo un locale tipico, e andiamo al Restaurant Walliser Kanne: molto carino, ma … una Käsefondue (fonduta di formaggio) per due, una bottiglia di acqua e addio 80€ 😯

Fa piuttosto freddo e pioviggina, per cui ci impressiona vedere persone che mangiano su tavoli all’aperto, imbacuccati e con coperte di lana sulle gambe (offerte dal locale) 😉

Il giorno dopo andiamo a Riehen, pochi chilometri fuori Basilea, dove si trova la Fondation Beyeler, per visitare la mostra: davvero meravigliosa, con importanti opere di Gustav Klimt e Egon Schiele, ma anche di Oskar Kokoschka, Arnold Schönberg, Richard Gerstl, Koloman Moser e degli architetti Otto Wagner, Josef Hoffmann, Joseph Maria Olbrich, Adolf Loos e Otto Prutscher.

E’ difficile dire quale opera mi abbia colpito di più, probabilmente “Die Eremiten” (“Gli eremiti”) dipinta da Schile nel 1912, nella quale si ritrae con Klimt:

Il pomeriggio lo dedichiamo ad una prima visita di Basilea (sito istituzionale), seconda città della Svizzera, adagiata lungo un’ansa del Reno.

Centro industriale, ma anche una delle “capitali” europee della cultura: vi ha sede la più antica università della Confederazione Elvetica, fondata nel 1459 da Pio II, che richiamò studiosi quali Erasmo da Rotterdam, Paracelso e Hans Holbein il Giovane. A Basilea lavorarono tra gli altri Daniel Bernoulli, Eulero e Friedrich Nietzsche.

Ci aggiriamo per strade e vie di Basilea, raggiungendo la Marktplatz con l’imponente Rathaus, municipio tardogotico, la Münsterplatz con il Münster, cattedrale eretta in forme romaniche nei sec. XI-XII con aggiunte gotiche che accoglie le spoglie di Erasmo da Rotterdam, la Spalentor, porta della fine del sec. XIV fiancheggiata da due torri merlate, la Barfüsserkirche, che ospita l’Historisches Museum Basel (Museo Storico di Basilea).

La sera, per non farci spennare, ceniamo da Burger King, e pure qui riusciamo a spendere 30€ 😯 ridateci la pizza!

Il mattino della domenica visitiamo il Kunstmuseum Basel (Museo di Belle Arti), che ospita la mostra temporanea “Andy Warhol: The Early Sixties Paintings and Drawings 1961-1964”, ma soprattutto l’esposizione permanente, con capolavori di Holbein il Giovane, Cranach il Vecchio, Van Gogh, Gauguin, Renoir, Cézanne, Monet, Böcklin, Picasso, Braque, Chagall, Léger, Giacometti, Klee.

Anche qui è difficile dire quale opera mi abbia colpito di più, probabilmente “Die Toteninsel” (“L’isola dei morti“) dipinta da Böcklin nel 1880:

Il pomeriggio concludiamo la visita della città, passando anche dal Basler Papiermühle (Mulino della carta di Basilea), interessante museo ricavato da un antico mulino per la produzione della carta.

Ma ormai è ora di tornare: verso le 17:00 ripartiamo alla volta di Brescia, che raggiungiamo in tarda serata.

Le fotografie della visita sono raccolte nel:

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...