bici · fotografie · viaggi

Ciclabile della Drava

Anche quest’anno mi sono riproposto di percorrere una pista ciclabile tra Austria e Germania, paesi accoglienti, dotati di eccellenti piste ciclabili e molto attenti alle esigenze dei ciclisti.

Il fiume Drava nasce ai piedi della Cima Nove, nel comune di Dobbiaco/Toblach all’interno del Parco Naturale delle Dolomiti di Sesto, scorre per pochi chilometri in territorio italiano per entrare in Austria con il nome Drau. Passa poi in Slovenia bagnando Maribor, uscendone dopo pochi chilometri per entrare in Croazia. Infine sfocia nel Danubio al confine tra Croazia e Serbia.

La Ciclabile della Drava (Drauradweg) ha inizio dalla stazione di Dobbiaco in Val Pusteria, nei pressi della sorgente della Drava, e segue questo fiume per 366 km fino alla città slovena di Maribor.

Avendo pochi giorni a disposizione la nostra scelta è caduta sulla Ciclabile della Drava, nel tratto da S. Candido a Villach.

Sulla scorta della positiva esperienza dello scorso anno lungo la ciclabile dell’Inn, abbiamo deciso di percorrerla senza supporto logistico (trasporto bagagli, prenotazione alberghi, noleggio bici, assistenza, etc.).

Tutto il (poco) bagaglio è stato “stivato” in due borse da 15l e uno zainetto da 20l (praticamente mai usato); in una borsa da manubrio da 3,5l stava il necessaire da viaggio, attrezzi e parti di ricambio stavano nella borsa sottosella da 0,4l.

Gli operatori specializzati (ad esempio GiroLibero) solitamente propongono il tour in 3 tappe, con partenza da Sillian:

    Tappa 1 Sillian-Berg im Drautal 55 km
    Tappa 2 Berg im Drautal-Spittal 45 km
    Tappa 3 Spittal-Villach 45 km
    Totale 145 km
    Traccia GPS San Candido – Villach

Ecco allora il racconto del nostro viaggio.

25.08.2010: Viaggio da Brescia a San Candido
25.08.2010: Tappa 1 da San Candido a Nörsach

Siamo partiti la mattina molto presto da Brescia diretti (A4) verso Verona, proseguendo (A22) verso il Brennero, e lasciando l’autostrada a Bressanone. Abbiamo proseguito (SS49) lungo la Val Pusteria fino a S. Candido dove lasciamo l’auto.

Viaggio Brescia – San Candido
Itinerario [GoogleMaps] Brescia Centro, [A4] Peschiera, [SS11] Bivio SS11/SS450, [SS450] Affi, [A22] Bressanone, [SS49] San Candido
Tipologia Automobile su autostrada, strada statale
Costi 25€/pax (carburante 35€, pedaggio Italia 15€)
70€ (pranzo, cena, pernottamento)
Loc. partenza Brescia (BS-I) Loc. arrivo San Candido (BZ-I)
Sviluppo 307 km Tempo mov. n.d.
Orario inizio 25/08/2010, n.d. Orario fine 25/08/2010, n.d.

Scarichiamo bici e bagagli e verso mezzogiorno siamo pronti per partire. Prima però facciamo un giro per S. Candido/Innichen, importante stazione di villeggiatura e sport invernali, con un antico e suggestivo nucleo storico di notevole interesse, imperniato attorno alla Collegiata.

Lasciamo S. Candido e ci immettiamo sulla ciclabile, che percorre l’alta Val Pusteria/Pustertal in un paesaggio verde, dolce ed idilliaco.

In breve raggiungiamo Prato alla Drava ed entriamo in Austria (8 km); arriviamo quindi a Sillian (13 km), piccolo centro di sport invernali, protetto da un piccolo castello.

La pista si sposta decisamente sulla destra orografica della valle, in bel paesaggio montano e boscoso, fino quasi a Lienz.

Non avevo mai immaginato cosa significasse “traffico”: sarà che la tratta S. Candido-Lienz è in discesa, sarà che è in Austria ma vicinissima all’Italia, sarà che è di moda, ma c’è una bolgia infernale di ciclisti italiani, spesso rumorosi ed indisciplinati. Per la prima volta vedo ostacoli (lampioni, spalle di ponti etc.) protetti da “materassi” come sulle piste da sci. E per la prima volta vedo uno spiacevole incidente tra ciclisti.

Arriviamo ad un bivio (41 km): la ciclabile prosegue verso destra, mentre a sinistra si svolta per Lienz: da questo punto in poi, non incontreremo praticamente più nessuno!

Decidiamo di proseguire ancora per un po’, in beata solitudine, per fermarci a Nikolsdorf (58 km), dirigendoci al Dorfgasthof Tschitscher, molto carino ma purtroppo chiuso! Facciamo ancora un paio di chilometri ed arriviamo a Nörsach (60 km), trovando alloggio (e ottimo vitto 😉 ) al Gasthof Chrysanthner Wirt.

Tappa San Candido – Nörsach
Itinerario [Bikemap] San Candido, Sillian, Lienz, Nörsach
Tipologia Bicicletta su pista ciclabile, strade secondarie
Costi 70€ (pranzo etc., cena, pernottamento)
Loc. partenza San Candido (BZ-I) Loc. arrivo Nörsach (LZ-A)
Alt. partenza 1.175 m Alt. arrivo 654 m
Alt. minima 631 m Alt. massima 1.175 m
Disl. salita 152 m Disl. discesa 673 m
Sviluppo 60 km (n.d. km sterrato) Tempo mov. n.d.
Orario inizio 25/08/2010, n.d. Orario fine 25/08/2010, n.d.

26.08.2010: Tappa 2 da Nörsach a Spittal an der Drau

Fatta colazione, partiamo in una bella giornata di sole … senonché dopo qualche chilometro mi accorgo di aver dimenticato i guanti all’Hotel: torno a riprenderli!

Entriamo in Carinzia, e raggiungiamo Oberdrauburg (6 km), piccola località di villeggiatura con parrocchiale tardobarocca dai notevoli affreschi.

Proseguiamo lungo la valle, e passiamo sotto Schloss Stein (14 km), dei sec. XII-XVI su un sperone roccioso in posizione dominante la valle.

Incontriamo Dellach im Drautal (17 km) e quindi Berg im Drautal (21 km), con la parrocchiale romanico-gotica di Mariä Geburt.

Ecco Greifenburg (28 km), caratteristico centro con un castello del sec. XII, fortificato nel sec. XV e ingrandito nei sec. XVI-XVII.

All’altezza di Keblach-Lind (40 km) la valle piega bruscamente verso nord, per stringersi progressivamente fino a Sachsenburg (50 km), dove assume nuovamente l’orientamento verso est e si riallarga.

Ancora pochi chilometri e siamo a Spittal an der Drau (64 km), dove decidiamo di fermarci per la notte.

Ci rivolgiamo all’ufficio del turismo per il pernottamento, che ci consiglia la Pension Haus Hübner, in posizione centralissima.

Facciamo un giro per la cittadina, visitando Schloss Porcia, palazzo di forme rinascimentali italiane che ospita il Museum für Volkskultur, dedicato alla cultura popolare, e il Bergbaummuseum, museo minerario.

A cena andiamo al Restaurant Mettnitzer in der Altdeutschen Weinstube, nella centrale Neuer Platz.

Tappa Nörsach – Spittal an der Drau
Itinerario [Bikemap] Nörsach, Dellach, Berg im Drautal, Greifenburg, Keblach-Lind, Sachsenburg, Spittal
Tipologia Bicicletta su pista ciclabile, strade secondarie
Costi 70€ (pranzo etc., cena, pernottamento)
Loc. partenza Nörsach (LZ-A) Loc. arrivo Spittal an der Drau (SP-A)
Alt. partenza 654 m Alt. arrivo 547 m
Alt. minima 539 m Alt. massima 654 m
Disl. salita 378 m Disl. discesa 487 m
Sviluppo 64 km (n.d. km sterrato) Tempo mov. n.d.
Orario inizio 26/08/2010, n.d. Orario fine 26/08/2010, n.d.

27.08.2010; Tappa 3 da Spittal an der Drau a Villach
27.08.2010: Viaggio da Villach a San Candido e a Brescia

Riprendiamo il nostro cammino lungo l’ampia valle della Drau, raggiungendo Feistritz an der Drau (18 km), con la Kapelle Maria am Bichl, di origine quattrocentesca con ciclo di affreschi.

***

Da notare la grande attenzione che gli austriaci pongono nei confronti dei ciclisti: in più punti di ogni tappa si trova una “stazione di servizio” con tanto di attrezzi!

La ciclabile corre in bel paesaggio boscoso di fondovalle, stretta tra la Drau e le cime della destra orografica della valle.

A Töplisch (27 km) la valle si stringe decisamente, per riallargarsi a Fellach (34 km), oramai prossimi a Villach (36 km, sito istituzionale), la nostra meta finale, antica città di origine romana, con il nome di Santicum.

Facciamo un giro per la città, visitando la Stadtpfarrkirche St. Jakob, Chiesa parrocchiale eretta nel sec. XV in forme gotiche con massiccia torre a guglia in facciata, la Kreuzkirche, Chiesa di Santa Croce in stile barocco, la Nikolaikirche, Chiesa di San Nicolò.

In attesa del treno, pranziamo all’aperto nella bella Hauptplatz, la piazza principale della città, su cui affacciano antiche case con i tipici sporti: da notare in particolare l’Hotel Post, con logge in pietra scolpita, e la Paracelsushuas, casa del ‘400 in cui abitò dal 1502 al 1516 lo scienziato Paracelso.

Tappa Spittal an der Drau – Villach
Itinerario [Bikemap] Spittal, Feistritz a/d Drau, Töplisch, Fellach, Villach
Tipologia Bicicletta su pista ciclabile, strade secondarie
Costi 15€ (pranzo etc.)
Loc. partenza Spittal an der Drau (SP-A) Loc. arrivo Villach (VI-A)
Alt. partenza 547 m Alt. arrivo 500 m
Alt. minima 495 m Alt. massima 576 m
Disl. salita 276 m Disl. discesa 341 m
Sviluppo 36 km (n.d. km sterrato) Tempo mov. n.d.
Orario inizio 27/08/2010, n.d. Orario fine 27/08/2010, n.d.

Ci dirigiamo in stazione, per prendere il treno che, partendo da Villach alle 14:56, ci riporterà a San Candido per le 17:45. Facciamo appena in tempo a caricare le bici sul “carro buoi”, e si scatena un furioso temporale. Piove per tutto il tragitto, e miracolosamente smette appena arriviamo alla stazione di San Candido.

Viaggio Villach Hbf. – San Candido
Itinerario [GoogleMaps] Villach Hbf., Spittal-Millstätter See Bf., Lienz Bf., San Candido
Tipologia Treno su ferrovia
Costi 29€ (biglietto ferroviario)
Loc. partenza Villach Hbf. (VI-A) Loc. arrivo San Candido (BZ-I)
Sviluppo 147 km Tempo mov. 02:49 h
Orario inizio 27/08/2010, 14:56 Orario fine 27/08/2010, 17:45

Carichiamo armi e bagagli in auto e partiamo verso Brescia, che raggiungiamo in tarda serata dopo esser rimasti imbottigliati più di un’ora nel traffico della Val Pusteria.

Viaggio San Candido – Brescia
Itinerario [GoogleMaps] San Candido, [SS49] Bressanone, [A22] Affi, [SS450] Bivio SS11/SS450, [SS11] Peschiera, [A4] Brescia Centro
Tipologia Automobile su autostrada, strada statale
Costi 25€/pax (carburante 35€, pedaggio Italia 15€)
15€ (cena)
Loc. partenza San Candido (BZ-I) Loc. arrivo Brescia (BS-I)
Sviluppo 307 km Tempo mov. n.d.
Orario inizio 27/08/2010, n.d. Orario fine 27/08/2010, n.d.

Sintesi del viaggio

La pista ciclabile attraversa ambienti molto belli e vari, ben curati, difesi e in parte protetti. La pista stessa è ben tracciata e segnalata, spesso in sede propria.

Come sempre in Austria, le persone sono accoglienti, gentili e disponibili. Nessun problema nel trovare ospitalità per la notte e per mangiare: le strutture alberghiere sono pulite ed adeguate, e la cucina a mio modesto parere ottima.

A San candido è possibile parcheggiare gratuitamente presso il “Parcheggio Est” adiacente a via Ponte dei Corrieri/An der Botenbrüke nella zona est della cittadina vicino alla statale SS49. La ciclabile è ben indicata a pochi metri dal parcheggio verso nord.

Per percorrere la ciclabile della Drava non è necessario affidarsi ad un tour operator, ma è possibile organizzarsi autonomamente, garantendosi maggior flessibilità … e anche un certo risparmio 😉

L’editore Verlag Esterbauer GmbH pubblica ottime “radtourenbuch” (guide delle ciclabili) plastificate rilegate ad anello, con dettagliate mappe del percorso tappa per tappa, piante di città, informazioni turistiche e logistiche.

Per la Ciclabile della Drava è disponibile la guida “Drau-Radweg: Von der Quelle nach Maribor” in tedesco, ordinabile direttamente dall’editore o anche tramite Amazon [tedesco].

Tutto il percorso, da Dobbiaco a Maribor, è affiancato o prossimo ad una linea ferroviaria, per cui al bisogno si può interrompere la tappa per portarsi a fine-tappa o interrompere il tour per portarsi alla fine o all’inizio del tour mediante treno.

Una volta giunti a Maribor è possibile far ritorno a Dobbiaco in treno. A titolo puramente esemplificativo, ecco una simulazione di viaggio di ritorno per il 19 agosto 2012 (estratta dal sito delle Ferrovie Federali Austriache OBB):

Stazione Ora Binario Mezzo
Maribor
Bruck/Mur
da 18:19
a 20:01

3
EC 150
Bruck/Mur
Villach Hbf
da 20:15
a 22:37
1
7
EC 173
Villach Hbf
Spittal-Millstätter See
da 05:28
a 06:02
5A
4
S 1
Spittal-Millstätter See
Lienz in Osttirol
da 06:27
a 07:23
5
3
R 4600
Lienz in Osttirol
San Candido/Innichen
da 08:00
a 08:46
2
REX 4652
San Candido/Innichen
Dobbiaco/Toblach
da 09:20
a 09:24

R 10954

In totale, abbiamo percorso 160 km e speso circa 150€ a testa, oltre a circa 80€ per il viaggio.

Portfolio fotografico

Su flickr sono disponibili le fotografie relative a:

    Fotografie della Ciclabile della Drava

    Che dire? Arrivederci all’anno prossimo, con un’altra pista ciclabile!

    Annunci

6 thoughts on “Ciclabile della Drava

  1. Ciao Daniel, sul sito delle Ferrovie Federali Austriache (http://www.obb-italia.com/) puoi fare una ricerca dei collegamenti inserendo come stazione di partenza Maribor e come stazione di arrivo Dobbiaco/Toblach. A titolo puramente esplicativo ho simulato il viaggio per sabato 22 luglio: partenza ore 10:19 a Maribor e arrivo ore 17:54 a Dobbiaco, con trasporto biciclette e cambi a Bruck, Villach e Lienz (http://fahrplan.oebb.at/bin/query.exe/in?ld=21&seqnr=1&ident=7y.03844178.1498645147&OK#focus).

    Buon viaggio, Alberto.

  2. Salve,vorrei farlo anche io con la mia moglie da dobiaco a maribor ,solo che ho un dubbio per ritorno in treno con le bici , verso il punto di partenza o verona ,qualcuno mi può dare un consiglio grazie!

  3. Ciao Lorena,

    in genere non prenotiamo anticipatamente, ma cerchiamo alloggio a fine tappa: ci si può affidare ai numerosi cartelli segnalatori lungo la ciclabile, ai riquadri informativi all’ingresso delle località, agli uffici del turismo (presenti nelle località più grandi), alla guida “Drau-Radweg: Von der Quelle nach Maribor” edita da Verlag (purtroppo solo in tedesco), se avete uno smartphone alle varie app specializzate (booking.com, tripadvisors, trivago, etc.).
    Ovviamente in agosto è un po’ più complicato trovare alloggio, soprattutto a Lienz molto frequentata da italiani (ma basta allontanarsi di pochi kilometri).
    I prezzi si aggirano tra i 40 e i 60 euro a testa per pernottamento e colazione, più alti nelle città, meno nei paesi.
    Se avete una pianificazione, potete consultare siti specializzati, come:

    http://www.drauradweg.com/it.aspx/

    Difficilmente incontrerete personale parlante italiano: ci si arrangia con l’inglese.
    Non farti problemi a farmi altre domande ☺
    Grazie per il commento, a presto,

    Alberto.

  4. Gentile Sig.Alberto,
    stavo cercando informazioni sulla ciclabile della Drava e ho trovato questa pagina devo dire molto carina.
    Volevo se è possibile chiederle un paio d’informazioni a riguardo per quanto riguarda il pernottamento perchè non ho capito se ha prenotato prima oppure ha cercato allo sbaraglio man mano che arrivava alla tappa!
    Perchè non conoscendo la lingua non sappiamo come fare per prenotare…parlano un pò di italiano?auahahu
    i prezzi degli alloggi sono molto cari?
    Se avesse delle informazioni utile a riguardo,gliene sarei molto grata.
    Cordiali saluti
    Sarmento Silva Lorena

  5. Ciao strassen66,

    ho ripercorso l’agosto scorso la ciclabile, ed effettivamente almeno per il tratto fino a Lienz molto trafficata, con parecchi ciclisti indisciplinati o decismente meleducati.

    Fatto salvo questi problemi, l’Austria davvero meravigliosa!

    ti ringrazio per il tuo commento.

    Alberto. ________________________________________

  6. Bellissima descrizione della ciclabile.
    Io soggiorno a Strassen da molti anni e devo dire che da quando è frequentata da alcuni Italiani incivili ha perduto un po’ del suo fascino.
    Non è possibile vedere gente che sfreccia come se fosse Valentino Rossi senza rendersi conto, che oltre a mettere in pericolo loro, mettono in serio pericolo anche chi come mè e molti altri cercano in quei boschi un po’ di tranquillità, lontani dalla vita caotica che ci attanaglia per la maggior parte dell’ anno.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...