arte

Segantini. Ritorno a Milano

Dal 18 settembre 2014 al 18 gennaio 2015 si terrà a Milano, nelle sale del Palazzo Reale, la mostra “Segantini. Ritorno a Milano“.

Un’esposizione di oltre 120 opere provenienti da importanti musei e collezioni europee e statunitensi, con protagonista Giovanni Segantini (1858-1899), uno dei più grandi artisti europei di fine Ottocento.

La mostra è divisa in sezioni tematiche, scelta comprensibile ma non sempre condivisibile perché, se da un lato consente una visione organica dei temi cari all’artista, dall’altro rende di non facile lettura l’evoluzione cronologica della produzione artistica e della vicenda personale di Segantini, che si sviluppano nel breve volgere di vent’anni, dagli esordi nel 1879 alla morte nel 1899.

E allora il 12 ottobre siamo partiti verso le 9:00 in auto alla volta di Milano, parcheggiando a Cascina Gobba e proseguendo verso piazza Duomo in metropolitana. Il tempo di bere un caffè e ci dirigiamo verso il Palazzo Reale, che ospita la mostra.

La sezione “Gli esordi” ospita tra altre opere le sorprendenti “Il coro della chiesa di Sant’Antonio Abate in Milano” del 1879 e “Il Naviglio a ponte San Marco” del 1880.

La sezione “L’evoluzione del ritratto – L’artista vate” ospita tra gli altri “Autoritratto 1882” e “Autoritratto 1895”.

La sezione “L’evoluzione del ritratto – Dallo specchio al simbolo” ospita tra gli altri “Ritratto della signora Torelli” del 1885-86 e “Costume grigionese” del 1887.

La sezione “Il vero ripensato: la natura morta” ospita tra gli altri “Le azalee” del 1884-85 e “Anatra appesa” del 1886.

La sezione “Natura e vita nei campi” ospita tra gli altri il meraviglioso “Alla stanga” del 1886.

La sezione “Natura e simbolo” ospita tra gli altri i capolavori “Ave Maria a trasbordo” del 1886, “Ritorno dal bosco” del 1890, “Mezzogiorno sulle Alpi” del 1891 e “La raffigurazione della primavera” del 1897.

La mostra si conclude con la sezione “La maternità”, che ospita tra gli altri “Le due madri” del 1889.

Non sono purtroppo in mostra le fondamenti opere del c.d. “Trittico delle Alpi” ospitate presso il Museo Segantini di Sankt Moritz: una bella scusa per una gita in Engadina!

In sintesi, una mostra assolutamente da non perdere.

Conclusa la visita alla mostra pranziamo (alle 13:45!), facciamo una passeggiata per la città,e facciamo quindi ritorno a Brescia.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...