fotografie · montagne

Vacanza estiva in Val di Funes

La Val di Funes (Villnößtal) è una valle laterale sinistra della Val d’Isarco, che si incunea verso est per circa 24 km, chiusa a sud dal Gruppo delle Odle e a nord dal Gruppo Plose-Putia, entrambi dolomitici.

Dopo il primo assaggio invernale nel dicembre 2011, abbiamo approfittato delle vacanze estive per accompagnare il nostro babbo in questa bellissima valle dolomitica. Punto d’appoggio per la vacanza dal 13 al 19 luglio è il piacevole Hotel Teiserhof nel paese di Tiso/Teis, proprio all’inizio della valle.

13.07.2013: Castel Velturno, Monastero di Sabiona, Chiusa in val d’Isarco

Sabato 13 luglio ci mettiamo in marcia mediante la A4 per Verona, proseguendo lungo la A22 fino a Chiusa – Val Gardena.

Una prima sosta è prevista a Velturno, pochi chilometri a nord, per una visita a Castel Velturno, eretto tra il 1577 e il 1587 in stile tardo rinascimentale dal vescovo Johann Thomas von Spaur, adibito soprattutto come residenza estiva dei principi vescovi di Bressanone.

Interessanti gli affreschi e le opere di intarsio nel legno, la Stanza dei principi (Fürstenzimmer) con rivestimenti pregiati, e una stufa ottagonale con stemmi familiari e scene dell’Antico e Nuovo Testamento.

Ci spostiamo quindi verso Sabiona, dove sorge su un’alta rupe sovrastante il borgo di Chiusa in val d’Isarco il Monastero di Sabiona, raggiungibile con una breve passeggiata.

Sabiona è ritenuta la culla spirituale dell’intero Tirolo e costituisce uno dei più antichi monumenti cristiani della regione e dell’arco alpino. È stata la Sede vescovile del Tirolo prima dello spostamento della stessa a Bressanone attorno all’anno 1000.

Ci fermiamo infine nel borgo di Chiusa val d’Isarco, tra i “Borghi più belli d’Italia“, per il pranzo e una visita alla Chiesa gotica di Sant’Andrea del XV secolo.

Nel 1494 Albrecht Dürer si fermò a Chiusa, cittadina da lui molto apprezzata, probabilmente ritratta nell’incisione Das große Glück.

Nel pomeriggio proseguiamo lungo la strada provinciale della val di Funes fino al paese di Tiso/Teis, dove siamo ospiti dell’Hotel Teiserhof.

14.07.2013: Sas de Putia/Peitlerkofel (2.875m)

Domenica 14 luglio, una bella giornata di sole, è prevista un’escursione ad anello attorno al Sas de Putia/Peitlerkofel lungo il Rundweg Peitlerkofel, con salita alla vetta. Ci portiamo dunque al Passo delle Erbe/Würzjoch (1.987m), valico dolomitico tra la Val d’Isarco e la Val Badia.

Verso le 9:45 dal Passo delle Erbe ci dirigiamo verso sud in moderata salita, fino all’Alpe Fornella (2.080m). Proseguiamo lungo il sentiero che taglia il versante occidentale del Sas de Putia, fino a un bivio a quota 2.100m.

Qui prendiamo a sinistra il ripido che risale una gola con sfasciumi e resti di nevaio fino alla Forcella di Putia/Peitlerscharte (2.357m), che raggiungiamo verso le 11:20.

Lasciamo il nostro babbo alla forcella e proseguiamo lungo il sentiero che poco dopo si dirige verso nord in notevole pendenza. Raggiunta una sella a quota 2.720m, mettiamo imbrago e kit da ferrata per affrontare il facile Sentiero attrezzato che in breve per le 13:10 ci conduce in vetta al Sas de Putia (2.875m).

Meraviglioso il panorama, con viste verso sud sui principali gruppi dolomitici (Gruppo delle Odle, Gruppo del Sella, Marmolada, Dolomiti di Badia, ecc.), e verso nord sul crinale principale delle Alpi (Gruppo Ortles-Cevedale, Alpi Venoste, Alpi Aurine, Alpi Pusteresi, Massiccio del Glockner).

Ripercorrendo a ritroso il sentiero attrezzato torniamo per le 15:00 alla Forcella di Putia. Proseguiamo verso sud-est in ripida discesa fino a raggiungere un bivio a quota 2.140m, per continuare verso nord-est lungo la carrareccia che in falsopiano conduce agli alpeggi di Vaciara e successivamente verso le 16:30 alla forcella di Göma (2.111m).

Dirigendoci verso ovest, passiamo sotto la ripida parete nord del Sas de Putia fino a Ütia Göma (2.030m). Proseguiamo verso l’Alpe Fornella (2.080m) e finalmente facciamo ritorno per le 17:45 al Passo delle Erbe (1.987m), dove ci aspetta il nostro babbo che ci ha preceduto nel periplo del Sas de Putia.

Un’escursione molto remunerativa ma anche piuttosto impegnativa: uno sviluppo di 18,3 km con un dislivello di 1.010m, per un tempo totale di 8 ore (comprese le pause di pranzo e osservative!).

Escursione: Sas de Putia/Peitlerkofel (2.875m)
Class. SOIUSA: Gruppo Plose-Putia, Dolomiti di Gardena
Itinerario: Passo delle Erbe (1.987m), [8A] Alpe Fornella (2.080m), [8A] Bivio (2.100m), [4] Forcella di Putia (2.357m), [4B] Sella (2.720m), [Sentiero attrezzato] Sas de Putia (2.875m), [Sentiero attrezzato] Sella (2.720m), [4B] Forcella di Putia (2.357m), [4B] Bivio (2.140m), [35] Göma (2.111m), [8B] Malga Göma (2.030m), [8B] Alpe Fornella (2.080m), [8A] Passo delle Erbe (1.987m)
Traccia GPS:
Tipologia: Sentiero, sentiero attrezzato
Difficoltà: EEA – I° – F
Attrezzatura: Imbrago, kit da ferrata
Loc. partenza: Passo delle Erbe (BZ) Loc. arrivo: Passo delle Erbe (BZ)
Alt. partenza: 1.987 m Alt. arrivo: 1.987 m
Alt. minima: 1.959 m Alt. massima: 2.875 m
Disl. salita: 1.010 m Disl. discesa: 1.010 m
Sviluppo: 18,3 km Tempo movim.: n.d.
Orario inizio: 14/07/2013, 9:43 Orario fine: 14/07/2013, 17:44
Tempo salita: n.d. Tempo discesa: n.d.
Vel. salita: n.d. Vel. discesa: n.d.

15.07.2013: Col di Poma/Zendleser Kofel (2.422m)

Lunedì 15 luglio, altra bella giornata di sole, è prevista un’escursione ad anello da Malga Zannes/Zanseralm (1.679m) al Col di Poma/Zendleser Kofel (2.422m), una cima secondaria poco sopra il Rifugio Genova (2.306m), con bella vista sulle Odle.

Partiamo da Malga Zannes verso le 9:45 seguendo il sentiero che costeggia il Rio Caseril superando la Malga Caseril/Kaserillalm (1.920m) fino alla malga Wörndle Lochalm (2.140m), dove una pausa è d’obbligo.

Tagliamo quindi il pendio occidentale del Col di Poma fino a raggiungere il Rifugio Genova (2.306m).

Mentre il nostro babbo ci aspetta al rifugio, noi proseguiamo verso il Passo di Poma (2.340m) e quindi sul Col di Poma (2.422m), con bel panorama con le Odle di Funes a sud, le Odle di Eores a nord-ovest e il Sas de Putia a nord-est.

Torniamo al Rifugio Genova, e tutti insieme proseguiamo seguendo il “Sentiero delle Odle” verso Malga Gampen per una merenda a base di Kaiserschmarrn.

Lasciamo il “Sentiero delle Odle” in direzione nord scendendo verso Malga Caseril/Kaserillalm (1.920m) in un paesaggio arcadico, e infine siamo di ritorno a Malga Zannes.

Escursione: Col di Poma/Zendleser Kofel (2.422m)
Class. SOIUSA: Gruppo delle Odle, Dolomiti di Gardena
Itinerario: Malga Zannes (1.679m), [25] Bivio (1.835m), [31] Kaserillalm (1.920m), [31] Wörndle Lochalm (2.140m), [31] Bivio (2.180m), [32] Rifugio Genova (2.306m), [32] Passo di Poma (2.340m), [tracce] Col di Poma (2.422m), [tracce] Passo di Poma (2.340m), [32] Rifugio Genova (2.306m), [35] Gampenalm (2.062m), [31A] Bivio (1.995m), [31] Bivio (1.835m), [25] Malga Zannes (1.679m)
Traccia GPS:
Tipologia: Sentiero
Difficoltà: E
Attrezzatura: Nessuna
Loc. partenza: Malga Zannes/Zanseralm (BZ) Loc. arrivo: Malga Zannes/Zanseralm (BZ)
Alt. partenza: 1.679 m Alt. arrivo: 1.679 m
Alt. minima: 1.689 m Alt. massima: 2.422 m
Disl. salita: 730 m Disl. discesa: 730 m
Sviluppo: 11,7 km Tempo movim.: n.d.
Orario inizio: 15/07/2013, 9:42 Orario fine: 15/07/2013, n.d.
Tempo salita: n.d. Tempo discesa: n.d.
Vel. salita: n.d. Vel. discesa: n.d.

16.07.2013: Sentiero delle Odle “Adolf Munkel-Weg” 1

Il Sentiero delle Odle “Adolf Munkel-Weg” passa alla base settentrionale del gruppo delle Odle di Funes.

Solitamente viene percorso partendo da Malga Zannes, raggiungendo Malga Brogles e quindi costeggiando le pendici settentrionali delle Odle con segnavia [35] fino a Malga Gampen per fare infine ritorno a Malga Zannes, in circa 5 ore.

Martedì 16 luglio percorriamo la parte occidentale del sentiero, con partenza da Ranui di Funes (1.375m).

Raggiungiamo Malga Brogles (2.045m) e proseguiamo per il vicino “cocuzzolo” di Eur de Bredles (2.154m), con bella vista delle Odle di scorcio. Torniamo a Malga Brogles per uno spuntino.

Da qui inizia il vero e proprio “Sentiero delle Odle”, che seguiamo passando per la sorgente Weißbrunn (1825m) fino a un bivio a quota 2.010 m: lasciamo il sentiero per raggiungere Malga Casnago (2.006m) e la vicina Malga Geisler (1.996m).

Sarà la luce della bella giornata, sarà il cielo praticamente sgombro di nubi, ma la vista sulle Odle è meravigliosa.

Pecorriamo la tortuosa mulattiera che con un po’ di tornanti scende verso il Rio di Funes, che quindi seguiamo fino a riportarci a Ranui (1.375m).

Escursione: Sentiero delle Odle 1
Class. SOIUSA: Gruppo delle Odle, Dolomiti di Gardena
Itinerario: Ranui (1.375m), [28] Malga Brogles (2.045m), [tracce] Eur de Bredles (2.154m), [tracce] Malga Brogles (2.045m), [28] Bivio (1.970m), [35-Sentiero delle Odle] Bivio (2.010m), [36] Malga Geisler (1.996m), [34] Bivio (1.440), [28] Ranui (1.375m)
Traccia GPS:
Tipologia: Sentiero
Difficoltà: E
Attrezzatura: Nessuna
Loc. partenza: Ranui di Funes (BZ) Loc. arrivo: Ranui di Funes (BZ)
Alt. partenza: 1.375 m Alt. arrivo: 1.375 m
Alt. minima: 1.375 m Alt. massima: 2.154 m
Disl. salita: 950 m Disl. discesa: 950 m
Sviluppo: 14,9 km Tempo movim.: n.d.
Orario inizio: 16/07/2013, n.d. Orario fine: 16/07/2013, n.d.
Tempo salita: n.d. Tempo discesa: n.d.
Vel. salita: n.d. Vel. discesa: n.d.

17.07.2013: Sentiero delle Odle “Adolf Munkel-Weg” 2

Mercoledì 17 luglio percorriamo invece la parte orientale del Sentiero delle Odle “Adolf Munkel-Weg”, con partenza da Malga Zannes (1.680m).

Seguiamo dunque la mulattiera che porta a Malga Glatsch (1.902m), scendenvo verso Dusler-Hütte (1.782m) e risalendo quindi al Malga Geisler (1.996m).

Raggiunto il bivio a 2.020m, ci innestiamo sul “Sentiero delle Odle” che percorriamo fino a Malga Gampen (2.062m), dove consumiamo il consueto spuntino.

Scendiamo verso Malga Kaseril e proseguiamo infine per Malga Zannes (1.679m). Visto che è presto, nel ritorno ci fermiamo a Ranui di Funes per una visita alla chiesetta di San Giovanni.

Escursione: Sentiero delle Odle 2
Class. SOIUSA: Gruppo delle Odle, Dolomiti di Gardena
Itinerario: Malga Zannes (1.679m), [36] Malga Glatsch (1.902m), [36] Malga Geisler (1.996m), [36] Bivio (2.020m), [35-Sentiero delle Odle] Malga Gampen (2.062m), [33] Malga Zannes (1.679m)
Traccia GPS:
Tipologia: Sentiero
Difficoltà: E
Attrezzatura: Nessuna
Loc. partenza: Malga Zannes/Zanseralm (BZ) Loc. arrivo: Malga Zannes/Zanseralm (BZ)
Alt. partenza: 1.679 m Alt. arrivo: 1.679 m
Alt. minima: 1.679 m Alt. massima: 2.062 m
Disl. salita: 670 m Disl. discesa: 670 m
Sviluppo: 12,6 km Tempo movim.: 5:21 h
Orario inizio: 17/07/2013, 9:25 Orario fine: 17/07/2013, 16:29
Tempo salita: 2:44 h Tempo discesa: 2:37 h
Vel. salita: 246 m/h Vel. discesa: 231 m/h

18.07.2013: Cima Medalghes (2.460m)

Giovedì 18 luglio si annuncia come una giornata nuvolosa: oggi è prevista un’escursione su Cima Medalghes (2.460m), cima secondaria poco sopra il Rifugio Genova anch’essa con bella vista sulle Odle, con partenza da Malga Zannes/Zanseralm (1.679m).

Seguiamo la mulattiera per Malga Tschantschenon (1.928m), proseguendo poi per la Furcela de Furcia/Kreuzjoch (2.293m), con bella vista di scorcio sulle Odle di Funes e sul retrostante Gruppo del Puez, altrimenti non visibile dalla Val di Funes.

Ci fermiamo per un caffè alla vicina Malga Medalghes (2.293m) per proseguire verso il Rifugio Genova fino a un bivio a quota 2.445m,dove seguiamo le tracce per le cime Sobutsch (2.486m) e Medalghes (2.454m).

Percorriamo a ritroso la traccia fino a una sella a quota 2.421m, e proseguiamo quindi per la Furcela de Munt de Furcia (2.327m), il Passo Poma (2.340m) fino al Rifugio Genova (2.306m), dove ci fermiamo per uno spuntino visto anche il tempo inclemente.

Sotto la pioggia ci dirigiamo verso Malga Gampen (2.062m), proseguendo infine per Malga Zannes (1.679m).

Escursione: Cima Medalghes (2.460m)
Class. SOIUSA: Gruppo delle Odle, Dolomiti di Gardena
Itinerario: Malga Zannes (1.679m), [6] Bivio (1.875m), [5] Bivio (1.870m), [33] Kreuzjoch (2.293m), [3] Medalghesalm (2.293m), [3] Bivio (2.445m), [tracce] Cima Medalghes (2.460m), [tracce] Bivio (2.445m), [3] Rifugio Genova (2.306m), [3] Malga Gampen (2.062m), [35] Bivio (1.860m), [35A] Malga Zannes (1.679m)
Traccia GPS:
Tipologia: Sentiero
Difficoltà: EE
Attrezzatura: Nessuna
Loc. partenza: Malga Zannes/Zanseralm (BZ) Loc. arrivo: Malga Zannes/Zanseralm (BZ)
Alt. partenza: 1.679 m Alt. arrivo: 1.679 m
Alt. minima: 1.679 m Alt. massima: 2.490 m
Disl. salita: 810 m Disl. discesa: 810 m
Sviluppo: 12,4 km Tempo movim.: 4:56 h
Orario inizio: 18/07/2013, 9:35 Orario fine: 18/07/2013, 16:10
Tempo salita: 2:33 h Tempo discesa: 2:23 h
Vel. salita: 317 m/h Vel. discesa: 309 m/h

19.07.2013: Abbazia di Novacella

Venerdì 19 luglio è l’ultimo giorno di questa minivacanza: prima di fare ritento, ci fermiamo all’abbazia agostiniana di Novacella, per una visita.

L’abbazia, fondata nel 1142 dal vescovo della diocesi di Bressanone, è una delle più prestigiose abbazie dell’arco alpino.

Un grandioso complesso di edifici religiosi e civili, costituito da diversi edifici di diverse epoche e stili: la chiesa di Santa Maria Assunta, interamente rifatta nel Settecento in stile barocco da Giuseppe pur mantenendo il presbiterio gotico con campanile romanico, la biblioteca capolavoro del Rococò altoatesino che conserva oltre 65.000 volumi a stampa oltre che manoscritti e codici miniati, il Castello dell’Angelo di epoca romanica.

L’Abbazia ha tra le sue attività anche la produzione e la vendita di eccellenti vini bianchi, degni della migliore tradizione enologica altoatesina.

Ma è ora tempo di tornare verso Brescia, non prima di fermarci naturalmente alla Cantina Sociale della Valle Isarco, appena prima del casello autostradale di Chiusa-Valgardena.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...